Come ristrutturare un appartamento anni 60…

… RENDENDOLO ATTUALE E FUNZIONALE

 

Finalmente,  osservo con il committente,  il risultato della totale ristrutturazione dell’appartamento in cui ha vissuto con la sua famiglia fino a una decina di anni fa.

Il momento più entusiasmante è stato di certo quello della demolizione dei tramezzi.

In poche ore si è aperto un nuovo mondo. Bellissimo!

ed ora nel grande open space della zona giorno non c’è alcuna traccia del passato!

La scelta della carta da parati con l’immagine di una grande vetrata dallo stile industrial caratterizza fortemente l’ambiente e ha fatto da filo conduttore   per la scelta dell’arredo seguito personalmente dal committente.

Dalla zona pranzo la vista spazia verso il soggiorno. La luce, che filtra dalle varie finestre senza più la barriera dei vecchi tramezzi,  è piacevole e “tonificante”.

Amo la luce in tutte le sue forme, di giorno quella naturale è corroborante, e nella notte si possono creare atmosfere piacevoli e romantiche.

All’ingresso ci sorprende la parete tinteggiata di una particolare tonalità di blu, colore ripreso dalle righe orizzontale della porta scorrevole che ci conduce verso la zona notte e della parete attrezzata.

IL PROGETTO

Questo è il rilievo che mi è costato non poca fatica. Non c’era un solo muro a 90 gradi!

Il progetto della nuova disposizione dei locali

L a pianta con la disposizione definitiva degli arredi.

Il pavimento della zona operativa della cucina e la zona pranzo è in ceramica, mentre nel resto dell’appartamento è stato montato un bellissimo parquet di rovere invecchiato.

Da questa vista 3d si evidenzia in modo più chiaro la nuova disposizione.

Come si può notare, con questa attenta progettazione, gli spazi sono stati ottimizzati al massimo.

In soli 95 mq ho ricavato, oltre all’ampia zona living e alle due camere da letto, un bagno per gli ospiti, una lavanderia e un utile disimpegno con armadiatura.

Chiudi il menu