Carta da parati in bagno? Certo!

CON STILE, EMOZIONE E CORAGGIO

Per chi vuole un ambiente che lo rappresenti , con un po’ di coraggio  può dire addio a un bagno anonimo e il risultato è indiscutibilmente “forte”!

Le carte da parati prodotte oggi non hanno, per qualità, nulla a che vedere con quelle di una volta che scolorivano, si sfogliavano ed emanavano cattivi odori.

Ora le aziende produttrici garantiscono prodotti che possono essere installati in ambienti umidi e addirittura fin dentro la doccia (in fibra di vetro).

La scelta è molto vasta, l’importante però è affidarsi ad aziende che forniscano materiali garantiti!

In questo caso la scelta di concerto con il giovane proprietario è  abbastanza inusuale e coraggiosa.  Vi assicuro che, con questa immagine giocosa, entrare nel bagno ci mette di buon umore e la giornata inizia con un po’ di leggerezza!

La carta da parati utilizzata, Magic-village, è dell’azienda Inkiostro Bianco.

Può essere prodotta e stampata nelle dimensioni richieste e volendo con immagini  fornite direttamente dal cliente per un risultato personalizzato.

Il ricercato rivestimento ceramico è di Mutina, le piastrelle nere sono della collezione Bas-Relieve by Patricia Urquiola, quelle bianche Toile della stessa azienda

Il colore verde mela del mobile di ARBI-bathroom riprende, per una continuità ottica,  quello presente nella carta da parati.

Per l’arredo di questo bagno, nulla è stato lasciato al caso, ne è la prova la “chicca”dello scaldasalviette  Graffe di Scirocco, scelto nel colore antracite. I sanitari sono della linea Velis di Catalano.

Il risultato è davvero fantastico. Vi assicuro che è stato divertente ed entusiasmante poter collaborare con il giovane cliente aperto senza incertezze a nuove idee e soluzioni.

Chiudi il menu